Analisi dello stato idromorfologico

Il metodo IDRAIM integra i risultati ottenuti dalla valutazione di due indici (IARI e IQM). Entrambi sono ottenuti dal confronto tra la situazione reale e quella attesa (condizioni di riferimento).
L’Indice di Alterazione del Regime Idrologico (IARI) valuta, in base ai dati di portata liquida, l’alterazione del regime idrologico del corso d’acqua.
L’Indice di Qualità Morfologica (IQM) valuta lo stato morfologico del corso d’acqua analizzando 28 indicatori, raggruppati in tre categorie:

  • Funzionalità geomorfologica: forme e processi del corso d’acqua
  • Artificialità: presenza, di opere o interventi antropici che influenzano il tratto considerato
  • Variazioni morfologiche: analizzate solo per i corsi d’acqua di grandi dimensioni (>30m)

I punteggi attribuiti sono ponderati sulla base dell’importanza dell’indicatore e sulla presenza/assenza di alterazioni. Sulla base dei valori dell’IQM, sono state definite 5 classi di qualità morfologica.
Per entrambi gli indici vengono calcolati i punteggi ascrivibili alle classi di qualità corrispondenti. Il valore finale dell’Indice Idromorfologico (IDRAIM) viene calcolato integrando i valori dell’IARI e dell’IQM.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...