Analisi di funzionalità fluviale

Arg15BL’Indice di Funzionalità Fluviale (IFF) è uno strumento conoscitivo che permette di stimare il grado di funzionalità di un corso d’acqua attraverso la valutazione dei suoi parametri morfometrici e biotici.

Il metodo si basa sui concetti di continuità fluviale e di potere auto-depurante del fiume e, sebbene sia uno strumento piuttosto recente, sta ottenendo una notevole considerazione per la sua capacità di fornire una conoscenza approfondita dell’ambiente fluviale. L’IFF è stimato tramite la compilazione di un’apposita scheda composta da 14 domande, inerenti i diversi aspetti dell’ecosistema, alle quali viene assegnato un punteggio differente a seconda delle condizioni presenti nel tratto indagato. Le 14 domande inserite nella scheda sono le seguenti:

  1. stato del territorio circostante
  2. vegetazione presente in fascia perifluviale
  3. ampiezza delle formazioni funzionali presenti in fascia perifluviale
  4. continuità delle formazioni funzionali presenti in fascia perifluviale
  5. condizioni idriche
  6. efficienza di esondazione
  7. substrato dell’alveo e strutture di ritenzione degli apporti trofici
  8. erosione
  9. sezione trasversale
  10. idoneità ittica
  11. idromorfologia
  12. componente vegetale in alveo bagnato
  13. detrito
  14. comunità macrobentonica

Il corso d’acqua viene percorso da valle verso monte rispondendo per ogni tratto omogeneo alle domande della scheda. Ogni volta che le caratteristiche del corso d’acqua variano cosicché determinano un punteggio differente di una o più domande occorre compilare una nuova scheda.

Il punteggio finale (valore minimo di 14, massimo di 300) viene tradotto in 5 classi ai quali corrispondono differenti livelli di funzionalità fluviale. Ad ogni classe viene assegnato un colore per la rappresentazione cartografica.

Indice di Funzionalità Fluviale_clip_image001Un’ulteriore analisi viene svolta confrontando l’espressività dell’ecosistema in relazione agli impatti antropici. Per questo si valuta la funzionalità relativa (Frel), che consiste nel rapporto tra la funzionalità reale e quella potenziale (che si presenterebbe in condizioni di assoluta naturalità). Anche per la Frel si può suddividere il punteggio finale in classi discrete per la rappresentazione cartografica.

L’IFF è un metodo che si è rivelato molto utile per:

  • Studi di Impatto Ambientale e Valutazioni di Incidenza (es.impianti idroelettrici)
  • Studi propedeutici alla pianificazione di settore
  • Valutazioni di qualità ambientale come completamento dei monitoraggi ordinari
  • Studi di idoneità ambientale
  • Studi propedeutici alla valutazione dell’idoneità ittica

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...