Caratterizzazione degli habitat fluviali

Il metodo Caravaggio consente un’approfondita descrizione dell’habitat fluviale tramite il rilevamento delle caratteristiche idromorfologiche in un tratto rappresentativo di 500 m. Le informazioni approfondite inerenti l’alveo, le sponde e l’uso del suolo possono essere utilizzate per l’elaborazione degli indici di qualità in linea con la Direttiva Quadro sulle Acque. Tra le finalità del metodo:

  • Descrizione degli habitat fluviali in relazione alla conservazione e alla gestione dei corsi d’acqua e della loro biodiversità
  • Selezione dei siti di riferimento (WFD)
  • Supporto all’interpretazione dei dati sulla qualità biologica
  • Definizione del carattere lentico/lotico di un corso d’acqua
  • Valutazione delle capacità di ritenzione dei nutrienti
  • Caratterizzazione delle pressioni antropiche e delle potenziali misure di riqualificazione fluviale

 

Annunci